Eliminare i lag delle app Samsung su Galaxy S6 e Note 4

Gli ultimi flagship di casa Samsung anche se dotati di grandi quantità di memoria RAM, e quindi in grado di gestire in maniera ottimale tutte le app di sistema, non mantengono aperte in background diverse applicazioni, questo grazie alla nuova tecnologia ideata dal produttore coreano che porta il nome di SPCM. Questo nuovo servizio, probabilmente progettato per mantenere la memoria ram più libera, impedisce alle app Samsung di rimanere aperte per molto tempo in background, andando purtroppo ad influire sull’esperienza d’uso generale del terminale e sul consumo d’energia.

Come probabilmente molti di voi si saranno accorti, su Galaxy S6 e Galaxy Note 4 a causa del SPCM molto spesso le app Samsung presentato diversi lag; in particolare quando si usa l’applicazione della tastiera Samsung, si nota un ritardo tra il momento in cui si pigia il tasto e il momento in cui il telefono trasmette l’input alla tastiera per inserire la lettera.

L’aggiornamento all’ultimo sistema operativo Android Lollipop 5.1.1, non ha per nulla risolto il problema. Ma per fortuna gli amici di XDA ci vengono in soccorso con una semplice guida, che ci siamo premurati di tradurre. La soluzione al problema consiste nel disattivare il SPCM, in modo da impedire al dispositivo di chiudere le app Samsung di sistema. Per disattivare il SPCM è necessario abilitare i permessi di root.

Permessi di root su Galaxy S6

Permessi di root su Galaxy S6 EDGE

Permessi di root su Galaxy Note 4

Eliminare i lag delle app Samsung

Come procedere per disabilitare il SPCM:

  1. Dal Play Store scaricate e installate l’applicazione ROM Toolbox Lite
  2. aprite l’app e dalla schermata principale selezionate root browser (comparirà un avviso che vi chiederà di scaricare alcune utilities per abilitare ulteriori funzioni di ROM Toolbox, che a voi non interessano, quindi potete pure procedere);
  3. scorrete l’elenco delle cartelle fino ad arrivare alla cartella system ed apritela;
  4. all’interno troverete un file chiamato build.prop (prima di apportare qualunque tipo di modifica, vi consigliamo di creare una copia di backup del file build.prop) apritelo e selezionate l’editor pigiando su RB Text Editor;
  5. una volta aperto il file, scorrete fino a trovare la seguente riga: sys.config.spcm_enable=true e sostituitela con sys.config.spcm_enable=false;
  6. per salvare le modifiche effettuate, premete sul dischetto in alto a destra e riavviate il dispositivo.

Disattivando il servizio SPCM noterete una riduzione dei lag durante l’utilizzo della tastiera e delle altre app Samsung di sistema, in quanto non sarà più necessario richiamarle ogni qualvolta andrete ad utilizzarle.

 

Build.prop editor come si usa e a cosa serve

Il file build.prop contiene tutte le informazioni, sia a livello hardware che software, sul vostro smartphone Android, oltre alle istruzioni necessarie al funzionamento del sistema operativo; solitamente viene modificato per apportare cambiamenti a livello hardware (impostare valori di overclockcambiare i parametri della memoria RAM, etc.) oppure per modificare le informazioni di sistema, come la “regione di utilizzo” in modo da poter utilizzare ad esempio la versione del Play Store americana nonostante siamo in Italia e il nostro smartphone ha installato un firmware italiano.

La modifica del file buil.prop può essere effettuata tramite file manager (come vi abbiamo già spiegato), tramite PC (con un normale editor di testo) oppure scaricando l’applicazione Build.Prop Editor (sconsigliamo l’utilizzo di questa applicazione per chi ha poca dimestichezza con l’inglese, per prevenire instabilità e malfunzionamenti del device).

Leggi anche Come mantenere accesi i tasti soft touch su Galaxy S6